INCONTRI DI ANIMAZIONE

Presso la sede del GAL dell’Alta Marca Trevigiana in Villa Brandolini a Solighetto di Pieve di Soligo, il 16/05/2024 si è tenuta l’annuale Assemblea dei soci. Per il G.A.L. Alta Marca, oltre al Presidente Giuseppe Carlet, al Direttore Dott. Michele Genovese ed il Responsabile Finanziario Dott. Flaviano Mattiuzzo, presente il CDA composto da Giamaica Fraccaro (Vice Presidente) ed i Consiglieri Emanuela Deola Piero De Faveri e Marco Golfetto.

Oltre all’approvazione del Bilancio 2023 l’Assemblea dei soci è stata l’occasione per avviare e presentare la Strategia di Sviluppo Locale per i prossimi anni. Per raggiungere lo scopo prefissato dal PSL è essenziale coinvolgere attivamente tre principali gruppi target, ognuno dei quali gioca un ruolo fondamentale nel processo di pianificazione e implementazione delle iniziative: il Partenariato (Soci del GAL e altri Portatori di interesse), i Beneficiari attuali e potenziali e la Popolazione locale.

Il primo incontro è stato quindi con i Soci del GAL che rappresentano il nucleo fondante dell’organizzazione, condividendo una visione comune per lo sviluppo locale e possedendo una conoscenza approfondita del territorio e dei suoi bisogni. Il loro coinvolgimento è cruciale per garantire l’allineamento strategico delle iniziative con gli interessi della comunità locale e per ottenere un sostegno legittimato e partecipato alle attività del GAL. Attraverso riunioni, workshop e consultazioni pubbliche, i Soci del GAL contribuiscono attivamente alla definizione delle strategie di sviluppo e alla collaborazione per l’implementazione di progetti concreti.

Missione e obiettivo del Programma: Il programma LEADER è incaricato di sostenere la vivibilità delle aree rurali, cercando di interrompere il circolo vizioso del declino demografico, della mancanza di servizi e infrastrutture, della creazione limitata di imprese, della scarsità di posti di lavoro e dell’emigrazione e invecchiamento della popolazione. In termini di risorse, il cui importo è stabilito in applicazione di alcuni parametri regionali relativi al grado di ruralità dell’area del GAL, la disponibilità ammonta a circa 3 milioni di euro che con il cofinanziamento dei beneficiari che saranno finanziati dai bandi, porterà investimenti complessivi per circa 5 milioni di euro.

Sulla base del cronoprogramma pluriennale dei bandi, cioè il calendario delle aperture dei singoli bandi da qui al 2026 al fine di informare con ampio anticipo i potenziali beneficiari delle tempistiche per la presentazione delle domande di contributo, fra qualche settimana saranno aperti i primi due bandi: si tratta di due bandi destinati a soggetti privati. A partire dal mese di ottobre verranno aperti i bandi destinati agli enti locali e alle associazioni del non profit per interventi di ristrutturazioni di immobili per migliorare o avviare nuovi servizi a favore della comunità locale. Anche se il GAL attraverso il “Piano di animazione e comunicazione” darà ampio risalto ai bandi, l’invito a tutti gli interessati è quello di visitare con assiduità il sito del GAL e la sua pagina Facebook per avere informazioni e maggiori dettagli, oppure chiedere un appuntamento presso l’Ufficio del GAL a Solighetto.